Ama il tuo prossimo: il dono del sangue

giugno 10, 2014  //Attualità, Blog Attualità//No comments

c.s. / NAPOLI – Costituita nuova associazione donatori sangue. Giovani studenti universitari per la solidarietà e la cittadinanza attiva

Dalle parole ai fatti. Un gruppo di giovani studenti dell’Università di Napoli Federico II, dopo una serie di lezioni e di incontri sul tema della donazione di sangue, hanno potuto constatare come la carenza nella disponibilità di sangue ed emocomponenti costituisca un’emergenza per la Regione Campania. “Non potevamo restare fermi a guardare o chiederci chi avesse dovuto farlo –dice Valerio Salamida, promotore e responsabile della neo costituita Associazione Donatori Volontari Sangue SanitariaMente federata alla FIDAS Partenopea-. Ci è parso doveroso allungare il braccio per essere noi le prime risorse di questa catena solidale che alimenta la fiducia e la speranza di tanti che hanno bisogno di sangue per la cura di gravi patologie che a volte mettono a rischio la vita di tante persone”.
Dalle aule dell’Ateneo partenopeo è partito, tra gli studenti di Medicina e Chirurgia, Farmacia e Infermieristica, il tam-tam che ha arruolato decine di giovani studenti desiderosi di fare dell’impegno civile e sociale un loro dato caratteristico. Dalla disponibilità si è subito passati al lavoro organizzativo concreto: predisporre uno statuto, eleggere gli organi sociali, stipulare protocolli d’intesa e convenzioni e finalmente avviare le donazioni. Non è mancata l’attività di promozione con volantinaggio e gazebo informativo in Piazza del Plebiscito all’inizio del mese di giugno.
“Il nostro slogan è Ama il tuo Prossimo – dice ancora Valerio Salamida. – Donare qualcosa di sé agli altri è il gesto più bello che un uomo possa fare ad un suo simile. Questo gruppo nasce con l’esigenza di informare e sensibilizzare sul fatto che un piccolo gesto può salvare una vita. Crediamo che la condivisione possa portare alla realizzazione di un’idea concreta, un’idea fatta di opere di bene che aiutano chi ha difficoltà ad affrontare un momento difficile. Noi siamo giovani che mettono il loro tempo e il loro entusiasmo a disposizione della comunità, ma vogliamo lanciare il messaggio che tutto discende dalla parola chiave del nostro fare DONO. Grazie alla FIDAS, oggi possiamo impegnarci concretamente ed attivamente sul territorio per informare e per condividere tutte le buone ragioni che spingono una persona a donare. Siamo qui a scrivere una pagina della nostra vita ispirata a valori e principi che mettono in primo piano la solidarietà e l’impegno credendo che un gruppo di giovani può dare un apporto significativo e può fare la differenza. Per Napoli e per la Campania, ADVS SanitariaMente farà la sua parte!”.
Il Prof. Nicola Scarpato, Direttore della Struttura Regionale di Coordinamento per le attività trasfusionali della Campania, si compiace ed assicura l’attenzione necessaria per far crescere e sviluppare l’iniziativa che avvicina alla donazione giovani e prossimi operatori sanitari che potranno dare un futuro più roseo al sistema trasfusionale campano.
Anche il Presidente di FIDAS Partenopea, Salvatore D’ORTA, esprime compiacimento proprio perché l’andamento demografico della popolazione segnala il rischio derivante dall’aumento delle classi di età avanzate ed un impoverimento delle classi di età giovanili che possono costituire una risorsa utile per un lungo periodo nel sistema trasfusionale.

www.fidas.it
www.facebook.com/FIDASdonasangue
www.twitter.com/FIDASBloodDonor